Krapfen al forno

krapfen

Ho trovato questa ricetta per bimby qui.

Ingredienti

  • 250 g di latte
  • 10 g di miele
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 500 g di farina Manitoba
  • la scorza di 1 limone
  • 60 g di zucchero
  • 2 uova
  • 50 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • marmellata
  • zucchero a velo

Mettere nel boccale 120 g di latte, il miele e il lievito di birra sbriciolato e attivare la lievitazione per 1 min / 37° / vel. 2.

Unire 100 g di farina e impastare 2 min / spiga.

Lasciar riposare 30 min nel boccale.

Unire il latte rimanente (130 g), la scorza del limone, la farina rimanente (400 g), lo zucchero, un uovo e un tuorlo (tenendo da parte l’albume), il burro, un pizzico di sale 2 min / spiga. Lievitare coperto 60 min.

Con il mattarello, stendere l’impasto sul piano di lavoro infarinato, formando un rettangolo dello spessore di 7-8 mm. Ricavare 24 dischi con un coppapasta di 8 cm di diametro. I ritagli di pasta si possono alternativamente reimpastare a formare trecce di brioche. Sistemare la metà dei dischi sulla leccarda ricoperta di carta forno e disporre al centro di ognuno un cucchiaino di marmellata.

Spennellare il bordo con l’albume avanzato, e coprire con l’altra metà dei dischi di pasta premendo con le dita sui bordi per sigillare. Lievitare coperto per 30 min.

Cuocere in forno preriscaldato 15 min a 180°. Prima di servire spolverizzare con lo zucchero a velo.

 

Tempeh alla senape

tempeh

Ingredienti

  • 1 panetto di tempeh
  • 1 tazzina da caffe di salsa di soia
  • 2 tazzine di acqua
  • 4 cucchiaini di senape in polvere

In una ciotola, mescolare con la frusta l’acqua, la salsa di soia e la senape.

Affettare il panetto di tempeh. Marinare le fette di tempeh nel composto, per almeno due ore.

Preriscaldare il forno a 200°. Trasferire in una teglia il tempeh con la sua marinatura e infornare. Cuocere finchè il sugo non si restringe.

Beet burger

Ingredienti

  • 2 – 3 barbabietole rosse lesse
  • 1 scalogno
  • 1 barattolo di ceci
  • 1 pizzico di cumino
  • 1 pizzico di peperoncino dolce
  • sale
  • pangrattato
  • olio extravergine di oliva

Pelare le barbabietole, tagliarle a pezzettoni e inserirle nel boccale del bimby. Aggiungere lo scalogno tagliato a pezzi, i ceci privati dell’acqua, le spezie e il sale. Cominciare a tritare 1 min / vel 5. Aggiungere il pangrattato per regolare la consistenza e mescolare bene.

Preriscaldare il forno a 180°. Foderare la leccarda con la carta forno e spennellare con olio. Con un coppapasta ricavare i burger e infine spennellarli con l’olio e infornare.

Linguine al pesto di rucola

pesto_di_rucola

Ingredienti

  • Linguine
  • 1 mazzetto di rucola fresca
  • 4 pomodori secchi
  • una manciata di pinoli o noci
  • olio extravergine di oliva
  • grana padano
  • sale

Cuocere la pasta secondo i tempi riportati sulla confezione. Intanto preparare il pesto. Lavare e asciugare la rucola e inserirla nel boccale del bimby o nel tritatutto. Unire i pomodori secchi. In una padellina, tostare i pinoli senza aggiungere olio, e trasferirli nel boccale. Aggiungere il grana e l’olio, salare. Tritare fino a quando il pesto risulta omogeneo. Scolare la pasta non eliminando tutta l’acqua di cottura. Condire con il pesto.

Il pesto si può congelare. Appena fatto, va separato in monoporzioni e congelato. Può risultare utile rivestire di pellicola i contenitori del ghiaccio, riempire con il pesto e lasciarli almeno una notte a prendere forma, dopodichè i cubetti possono essere trasferiti in un sacchetto per il congelatore.

Tabbouleh

tabbouleh.JPG

Ingredienti

  • 1 mazzo di prezzemolo
  • 1 ciuffo di menta
  • 1 tazza di bulgur
  • cetriolo
  • pomodori
  • 1 scalogno o qualche cipollotto fresco
  • olive verdi (opzionali)
  • feta (opzionale)
  • succo di 1 limone
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Cuocere il bulgur seguendo le istruzioni riportate sulla confezione, quindi lasciar raffreddare. Lavare e asciugare le verdure. Tritare finemente al coltello il prezzemolo, la menta e i cipollotti e trasferirli in una grande insalatiera. Tagliare a tocchettini il pomodoro, il cetriolo e la feta e unirli nell’insalatiera. Unire il bulgur e le olive. condire con il succo di limone, l’olio e il sale.

 

Kale hummus

Lo scorso Ottobre, durante un viaggio presso i Google Tech Corners a Sunnyvale in California, tra i numerosi buffet e leccornie che ci venivano offerti, una merenda era costituita da verdura cruda mista accompagnata da hummus colorati, di cui erano riportati gli ingredienti! Per cui ho ovviamente approfittato dell’occasione per “rubare” le ricette. Il colore rosso è ottenuto con la barbabietola rossa, l’arancione con la zucca, che era di stagione, poichè eravamo proprio sotto Halloween. Ma dei tre, il più buono era il verde, che ho provato, con successo, a riprodurre a casa.

Ecco gli ingredienti:

  • 1 barattolo di ceci, sgocciolati
  • foglie di cavolo riccio (kale)
  • foglie di spinaci
  • parmigiano
  • 1 spicchio d’aglio
  • cipolla
  • harissa o peperoncino
  • olio extravergine di oliva
  • cumino
  • succo di limone

E il risultato… da leccarsi le dita!

kale_hummus

Pastiera

pastiera

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 500 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci  (oppure si può usare la farina autolievitante in cui il lievito è già incluso)
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di burro a ciuffetti
  • 3 uova
  • la buccia grattugiata di 1 limone o di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 1 barattolo di grano cotto per pastiera (550 g)
  • 400 g di latte
  • 1 cucchiaio di burro
  • 750 g di ricotta, possibilmente di pecora
  • 700 g di zucchero
  • 7 uova intere
  • 3 tuorli
  • 1 bustina di vanillina
  • 20 g di aroma di fiori d’arancio
  • 200 g di canditi a cubetti *

* Cercate di acquistare i canditi interi e tagliateli a cubetti voi stessi.

Per la decorazione:

  • zucchero a velo

Procedimento

Mettere gli ingredienti per la pastafrolla nel Bimby e impastare 6 min / spiga. Trasferire in un contenitore preferibilmente di metallo, coprire con la pellicola e lasciar riposare in frigo per almeno 1 ora.

Lavare e asciugare il Bimby.

Inserire nel boccale il grano, il latte, il burro e gli aromi, 20 min / 100° / vel 1. Lasciar raffreddare.

Stendere la pastafrolla su due pezzi di carta forno, aiutandosi con un mattarello e della farina, tenendo da parte la pasta frolla per la decorazione.  Trasferire la pasta e la carta forno in due teglie. Bucherellare il fondo con una forchetta.

Accendere il forno a 200°.

In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero. Aggiungere la ricotta e i canditi e mescolare. Incorporare il grano, sempre mescolando con una spatola.

Versare la crema nei fondi di pastafrolla. Per creare le strisce, mettere la pasta frolla tra due fogli di carta forno e stendela col mattarello. Tagliare le strisce con la rotella seghettata e decorare.

Infornare. Quando la superficie appare dorata, spegnere il forno e lasciar riposare il dolce in forno per circa 1 ora.

Quando si fredda, decorare con zucchero a velo.

Buona Pasqua!

 

Carciofi ripieni

I carciofi freschi sono di stagione, ma io non li compro praticamente mai. Eppure mi piacciono molto. E’ solo che trovo abbastanza tedioso prepararli e ripiego sui cuori di carciofo surgelati. I carciofi ripieni sono un piatto da pranzo della domenica, quando vogliamo concederci un piacere in più. Però chiaramente per fare i carciofi ripieni ci vogliono proprio i carciofi freschi, allora ho approfittato della recente visita di mia mamma per farmeli fare ;-D e questa è la sua ricetta. E, come spesso accade per le sue ricette, le dosi sono “quanto basta”…

Ingredienti per 4 persone

  • 4 carciofi
  • Pane raffermo
  • Uova
  • Latte
  • Parmigiano grattugiato o in alternativa pecorino
  • Cubetti di scamorza o in alternativa caciocavallo o provolone
  • Prezzemolo
  • Pangrattato
  • Sale, pepe (opzionale)

Per il sugo

  • Salsa di pomodoro
  • 1/2 scalogno o cipolla
  • Estratto di pomodoro (opzionale)
  • Olio extravergine di oliva

Avviare il sugo di pomodoro: in una pentola alta (dovrà contenere i carciofi completamente sommersi nel sugo), far dorare lo scalogno nell’olio, e aggiungere la salsa di pomodoro, l’estratto e abbondante acqua. Salare.

Pulire i carciofi eliminando le foglie più dure e tagliando le punte delle foglie rimanenti. Tagliare il gambo a pezzetti (il gambo è forse la parte del carciofo che preferisco). Lasciare i carciofi in acqua, se preferite aggiungete il succo di mezzo limone per evitare l’ossidazione, ma è opzionale, visto che con la cottura le parti ossidate spariranno comunque.

Spezzettare il pane raffermo e inzupparlo nel latte (o in alternativa in acqua). Strizzarlo ed eliminare il liquido in eccesso. Aggiungere le uova, il sale, il parmigiano, la scamorza a cubetti, il prezzemolo, e il pangrattato quanto basta per dare la consistenza come per fare le polpette.

In una padella larga, cominciare a scaldare una piccola quantità di olio.

Riempire i carciofi, inserendo il composto nella parte centrale e anche tra le foglie. Mano a mano che procedete, trasferite i carciofi ripieni nella padella appoggiandoli dalla parte del ripieno. Lo scopo è di formare una crosticina sul ripieno per evitare che il ripieno si spappoli nella successiva cottura nel sugo.

Infine trasferire i carciofi nel sugo di pomodoro e lasciar cuocere i carciofi completamente sommersi. Lasciar restringere il sugo senza aggiungere altra acqua.

Se vi avanza del ripieno, potete fare delle polpette! Il sugo può essere usato per condire la pasta (se necessario fatelo restringere ancora dopo aver tirato i carciofi), mia mamma propone spesso i cavatelli con questo sugo.

polpette_di_pane

Frittata di asparagi e primosale

frittata

Questa è una ricetta lucana tipica del periodo pasquale. Il primosale (scavudat) è un formaggio leggero che io amo molto.

Ingredienti

  • 3 uova
  • Primosale, tagliato a cubetti
  • Asparagi
  • Sale, pepe (opzionale)
  • Olio extravergine di oliva

Lavare gli asparagi e spezzarli. Lessarli per qualche minuto oppure, come io preferisco, metterli in un piatto e passarli per circa 7 – 8 minuti in microonde alla massima potenza.

Intanto sbattere le uova ed aggiungere il sale. Aggiungere delicatamente i cubetti di primosale, salare gli asparagi e aggiungerli al composto.

In una padella larga dotata di coperchio, scaldare l’olio e versare il composto. Coprire e lasciar cuocere a fuoco lento. Quando la frittata risulta cotta da un lato, girarla con l’aiuto del coperchio e terminare la cottura.

Guacamole

guacamole.JPG

La guacamole è una salsa messicana che può essere servita con le tortillas chips oppure si può usare per codire l’insalata.

Ingredienti

  • 1 o 2 avocado maturi – un consiglio, quando li comprate “palpeggiateli” ;-P
  • 1 picolo pomodoro cuore di bue
  • 1/2 scalogno
  • 1 jalapeño (opzionale, è piccante)
  • sale
  • pepe
  • il succo di 1 lime o di un limone
  • paprika dolce – si può usare un mix di spezie messicane (vedi foto sotto) che contiene sale, paprika, pepe, cipolla, peperoncino piccante, aglio, cumino ecc.

IMG_1766

Tagliate lo scalogno, il jalapeño e il pomodoro a cubetti piccoli.

Tagliate l’avocado a metà, rimuovete il nocciolo e scavatelo con un cucchiaio, trasferite la polpa in un piatto. Schiacciate la polpa con i rebbi di una forchetta o con l’apposito attrezzo. Unite le spezie e infine le verdure a cubetti e mescolate.