Zucchine e peperoni gratinati

gratinati

Ingredienti

  • Zucchine
  • Peperoni
  • Pangrattato
  • Aglio
  • Prezzemolo
  • Menta
  • Origano
  • Capperi
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 1 cucchiaio di gomasio
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine di oliva

Preriscaldare il forno a 180°. Tagliare le zucchine a fette spesse mezzo centimetro. Tagliare i peperoni in quarti.

In una ciotola mescolare il pangrattato con un cucchiaio di aceto. Aggiungere sale, pepe, il gomasio, una manciata di capperi, prezzemolo, menta e aglio finemente tritati. Mescolare.

Foderare la leccarda o una teglia con carta forno. Adagiare le fette di zucchine e peperoni. Cospargere abbondantemente le verdure con il composto di pangrattato. Spruzzare poco olio di oliva e infornare.

Crema all’aglio

aglio2

L’aglio fa benissimo ed è anche buono, se non fosse per la pestilenza che si lascia dietro. In questa ricetta la pestilenza è annullata dalla cottura al forno, che esalta il sapore delicato dell’aglio fresco.

Questa crema è ideale da spalmare sul pane bruschettato o per accompagnare le verdure al vapore o crude.

Ingredienti

  • 2 teste d’aglio fresco
  • 1 barattolo di fagioli cannellini
  • timo
  • olio extravergine di oliva
  • sale

aglio3

Preriscaldate il forno a 180°. Tagliate le teste d’aglio per metà senza pelarle e sistematele in una pirofila coperta di carta forno. salate, spruzzate poco olio e aggiungete il timo e infornate nella parte bassa del forno per circa 45 minuti o comunque fino a quando l’aglio risulterà morbido e dorato. Se comincia a brunire troppo in fretta, coprite con la carta stagnola e continuate la cottura.

Scolate i cannellini e versateli nel bimby o in un frullatore. Schiacciate l’aglio con lo schiacciapatate in modo da eliminare la buccia e far passare la polpa, e unite quest’ultima ai cannellini. Unite qualche cucchiaio d’olio e foglie di timo. Frullate fino ad ottenere una crema. Regolate di sale.

Servite con fette di pane bruschettato. Si conserva in un barattolo ermetico in frigo per qualche giorno.

Spaghetti di zucchine alla salsa di avocado

Ho trovato questa ricetta su questo bellissimo blog.

Ingredienti per 2 persone

  • 3 zucchine
  • 1 avocado
  • 4 cucchiai di pinoli (io ho usato le arachidi)
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • qualche foglia di basilico fresco
  • una decina di pomodorini
  • sale

Ricavare gli spaghetti di zucchine con l’apposito spiralizzatore e mettere da parte.

Tagliare l’avocado a metà, scavarne la polpa e metterla nel frullatore. Aggiungere il succo di limone, se necessario qualche cucchiaio d’acqua, le arachidi, il basilico e il sale e frullare fino ad ottenere una crema omogenea.

Condire le zucchine con la crema. Aggiungere i pomodorini tagliati a metà e salati.

Pane di segale con preimpasto di lievito madre

Per questo pane ho seguito una ricetta in tedesco, e ringrazio Anne per la traduzione, visto che il traduttore automatico mi lasciava non poche perplessità. La caratteristica interessante di questo pane è che si esegue il preimpasto e si utilizza il lievito madre, per cui si ottiene quella consistenza morbida e quei buchini tipici come si vede in foto.

Il gusto è buonissimo, la pasta è decisamente morbida. Ci sono in commercio dei cestini che servono proprio per dare la forma (mi è stato utile un video su youtube che spiega come impastare e mostra l’uso del cestino), oppure si può usare uno stampo.

Ho impastato usando il bimby, anche se l’impasto è talmente morbido che si può impastare a mano senza nessuna fatica, magari con l’aiuto dell’apposita spatola.

Ingredienti per il preimpasto (richiede 12 – 14 ore di lievitazione)

  • 250 g ​​di farina integrale di segale
  • 250 g ​​di acqua
  • 25 g lievito madre in polvere
  • 2 cucchiaini di zucchero o 1 di malto

Ingredienti per l’impasto

  • 1 dose di preimpasto
  • 250 g di farina di segale
  • 200 g di farina di forza + q.b
  • 325 g di acqua
  • 2 – 2 1/2 cucchiaini di sale
  • 10g di lievito madre in polvere
  • 1 cucchiaino di zucchero o malto

Procedimento per il preimpasto

Nel boccale del bimby mettere l’acqua, lo zucchero e il lievito in polvere, 1 min / 37° / vel. 1. Aggiungere la farina e impastare 4 min. funzione spiga. Lasciar riposare nel boccale o in una bacinella coperta per 12 – 14 ore. Se rimane più a lungo, il pane avrà un sapore più piccante / amarognolo.

Procedimento per l’impasto

Nel boccale del bimby, dove è già il preimpasto, aggiungere le farine, l’acqua a temperatura ambiente, 2 cucchiaini di sale, il lievito e lo zucchero, e impastare per 10 min. funzione spiga. Lasciar riposare nel boccale per 30 minuti.

Foderare uno stampo di carta forno o, se si usa il cestino, infarinarlo.

Infarinare abbondantemente il piano di lavoro. Impastare delicatamente, schiacciando e piegando, rigirando le pieghe nella parte inferiore. Infine dare una forma rotonda al pane. Trasferire nell’apposito cestino da lievitazione ben infarinato (vedi video esplicativo) oppure direttamente nello stampo. Lasciar riposare altri 50 min.

Preriscaldare il forno a 220°. Infornare quando il forno è già caldo. Se utilizzate il cestino, capovolgetelo velocemente sulla teglia e infornate immediatamente, per evitare che si spanci. Cuocere per 50 min. Infine togliere il pane dallo stampo e trasferirlo su una gratella e lasciar raffreddare.

Torta all’arancia e cioccolato

torta

Si avvicina il mio compleanno e penso alla torta.. Ho trovato questa ricetta nel mensile weVeg, ed è veramente buona e si presenta molto bene.

Ingredienti

  • 75 g di farina semintegrale
  • 75 g di fecola di patate
  • 90 g di zucchero di canna
  • 125 ml di succo d’arancia
  • scorza di 1 arancia
  • 70 ml di olio di semi
  • 1/2 bustina di lievito
  • 1 pizzico di sale

Per la decorazione

  • crema al cacao spalmabile (Io ho usato Cajita)
  • 30 g di mandorle intere

Accendere il forno a 180°. Foderare una tortiera con carta forno.

Unire tutti gli elementi solidi in una bacinella e mescolare uniformemente. Aggiungere lentamente il succo d’arancia e l’olio e amalgamare.

Versare il composto nello stampo e cuocere per circa 40 minuti, quindi effettuare la prova stuzzicadenti.

Quando sarà raffreddata, ricoprirla di crema al cacao e con le mandorle tritate grossolanamente con il coltello.

Plumcake alle castagne

dolce_alle_castagne.JPG

Questa ricetta è tratta dal mensile weVeg.

Ingredienti

  • 85 g di farina di castagne
  • 85 g di farina Tipo 0
  • 180 ml di latte di soia non zuccherato
  • 100 g di zucchero di canna
  • 50 g di cioccolato fondente all’80%
  • 3 cucchiaini di yogurt di soia naturale
  • 35 ml di olio di semi
  • 1/2 bustina di lievito
  • 20 g di noci
  • 20 g di uvetta
  • 20 g di pinoli
  • 1 pizzico di sale

Preriscaldare il forno a 180°. Foderare lo stampo da plumcake di carta forno. Bagnando la carta forno, risulta più facile. In alternativa, oliare e cospargere di pangrattato.

Sciogliere il cioccolato a bagnomaria, o usando il bimby, per qualche minuto a 37° vel. 1. Aggiungere l’olio, lo yogurt, il latte e amalgamare.

Unire le farine, il lievito, lo zucchero, il sale e mescolare accuratamente evitando la formazione di grumi.

Versare l’impasto nello stampo. Unire la frutta secca e mescolare leggermente con una spatola in modo da farla appena affondare.

Cuocere in forno preriscaldato per 40 minuti, ed effettuare la prova stuzzicadenti.

Pasta al cavolfiore

pasta_cavolfiore.JPG

Ingredienti per 2 persone

  • 1/2 cavolfiore
  • 1 tazza di salsa di pomodoro
  • 1 tazza di acqua
  • 1/2 cipolla
  • concentrato di pomodoro (opzionale)
  • 100 g di pasta
  • sale, pepe
  • peperoncino dolce in polvere
  • peperoncino piccante (opzionale)
  • olio extravergine di oliva

Pulire il cavolfiore e separarlo in fiocchi.

Tritare finemente la cipolla, metterla in una pentola dai bordi alti, unire 2 cucchiai di olio e farla dorare a fuoco lento.

Unire il cavolfiore e il peperoncino, regolare di sale. Lasciar insaporire. Unire la salsa di pomodoro, l’acqua e il concentrato. Lasciar cuocere per mezz’ora. Mescolare di tanto in tanto e spezzare il cavolfiore col mestolo quando diventa morbido.

Cuocere la pasta in abbondante acqua salata secondo i tempi di cottura indicati sulla confezione. Scolare e unire al cavolfiore. Pepare.

Per una versione più golosa, si può ripassare in forno, con qualche cucchiaio di pecorino grattugiato.