Minestrone passato

minestrone.JPG

Da quando sono stata svezzata, il minestrone passato è sempre stato il mio piatto preferito. Per quanto la mia dieta sia varia, il lunedi a pranzo sulla mia tavola c’è il minestrone, da sempre. Anche perché normalmente lo preparo la domenica e il lunedi lo riscaldo in pochi minuti durante la pausa pranzo.

Ma questo non significa non variare la dieta, perché in effetti la “ricetta” del minestrone varia con la stagionalità della verdura. In effetti, il minestrone è una grande ricetta svuota-frigo.

Ci sono alcune verdure che nella mia ricetta sono “obbligatorie” e altre “opzionali” ovvero quelle che sono disponibili di stagione. A volte quando ho tanta verdura taglio tutto a pezzetti, mescolo e poi divido in grandi buste di plastica e congelo.

Ingredienti

  • 1 patata
  • 1 cipolla
  • sedano
  • prezzemolo
  • 2 carote
  • 1 zucchina
  • 2 cucchiai di salsa di pomodoro
  • 1 manciata di piselli
  • 1 manciata di fagioli freschi (opzionale)
  • 1 pezzo di zucca (opzionale)
  • cavolfiore (opzionale)
  • broccoli (opzionale)
  • verza (opzionale)
  • bieta (opzionale)
  • spinaci (opzionale)
  • cavolo nero, rosso, ecc (opzionale)
  • acqua
  • sale

Procedimento

Tagliare tutte le verdure a pezzetti. Mettere le verdure, il sale e la salsa di pomodoro nella pentola a pressione e ricoprire d’acqua. Il livello dell’acqua deve arrivare almeno a metà della verdura, se non sommergerla completamente. A me piace denso, per questo non sommergo del tutto la verdura. Chiudere la pentola a pressione e calcolare 15 minuti da quando comincia il fischio. Passato il tempo, spegnere e prima di aprire aspettare che la pentola abbia finito di fischiare e di “soffiare”. Aprire e frullare tutto con un frullatore ad immersione.

Nel frattempo, a parte, cuocere 50 g a persona di riso (integrale, bianco, nero o rosso) o orzo o farro o grano o cereali misti, secondo i tempi di cottura. Scolare e unire al minestrone passato.

Servire con una lacrima d’olio extravergine di oliva a crudo.

Annunci

Non frittata di ceci alla bieta

IMG_0844

A volte mi capita di avere in frigo della bieta gia` lessata perche` mi e` avanzata, e questo e` un modo per “recuperarla”. Ma questa ricetta e` un ottimo “salva-cena” quando proprio non sapete cosa proporre, e si puo` fare con molte altre verdure, piu` o meno quello che avete in frigo…

Ingredienti

  • Bieta lessa o al vapore q.b.
  • 100 g di farina di ceci;
  • 200 g di acqua;
  • sale;
  • rosmarino;
  • olio EVO

Preriscaldare il forno a 200 gradi (infatti e` una non-frittata). Amalgamare la farina e l’acqua con una frusta a mano, aggiungere un giro d’olio, il sale e il rosmarino. In un mondo ideale, il composto dovrebbe riposare per 4 ore in frigo, coperto. Poiche` questo e` un piatto che decido sempre all’ultimo minuto, non l’ho mai fatto riposare, ed esce lo stesso. Unire la bieta tagliata a pezzetti. Rivestite una teglia di carta da forno e oliatela. Versate il composto e infornate. Cuocete per circa 25 minuti.

Muffin salati alla bieta

Ho trovato questa ricetta sull’ottimo giornale weVeg, un mensile che pubblica sempre ottime ricette vegan. L’ho leggermente “rimaneggiata” e realizzata col bimby e quindi annoto qui i passi che ho seguito. Il risultato e` stre-pi-to-so! 😀

IMG_0842.JPG

Ingredienti per circa 12 muffin

  • 30 g di mandorle;
  • 30 g di anacardi;
  • 150 g di farina integrale;
  • 50 g di fecola di patate;
  • 1/2 bustina di lievito istantaneo per pizze e torte salate;
  • sale;
  • 25 g di olio EVO;
  • 200 g di latte di soya non zuccherato;
  • 150 g di bieta cotta;
  • 2 cucchiai di lievito alimentare o grana padano;
  • pangrattato q.b.

Mondare, lavare, spezzettare e lessare la bieta.

Nel bimby mettere le mandorle e gli anacardi, tritare 30 sec. vel.5.5. Radunare sul fondo del boccale e aggiungere la farina integrale, la fecola, il lievito e il sale. Dare qualche colpo di turbo e trasferire in una bacinella.

Nel boccale, mettere l’olio e il latte di soya ed amalgamare bene, 20 sec. vel. 5. Aggiungere la bieta e frullare altri 20 sec. vel. 5. Aggiungere i solidi e il grana (o lievito alimentare) e mescolare 1 minuto a vel.2.

Preparare gli appositi pirottini di carta nella teglia. oliarli leggermente e aggiungere del pangrattato.

Infornare per circa 30 minuti in forno preriscaldatoa 180 gradi.