Le linguine della signora Lucia

lucia

Durante un viaggio nella Silicon Valley in California lo scorso autunno, dopo aver visitato il NASA Ames Research Center con Anne, siamo state condotte dal nostro amico Patrick presso un ristorante italiano che si trova nei pressi della NASA, in cui lui mangia spesso. Abbiamo mangiato da leccarci le dita, ma soprattutto abbiamo incontrato una persona davvero speciale, la Signora Lucia, che non dimenticheremo.  La signora Lucia è emigrata circa 50 anni fa dall’Abruzzo, ed è rimasta un po’ a chiacchierare con noi durante il pranzo, è stato davvero bello conoscere la sua storia, credo che parlando con noi si sia sentita un po’ a casa. Ci ha perfino regalato una ricetta. Inutile dire che verrà cucinata sempre in suo onore. Eccola.

Ingredienti

  • linguine
  • spinaci
  • aglio
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Si possono usare spinaci freschi o surgelati. In quest’ultimo caso, far sciogliere i cubetti di spinaci in due o tre cucchiai di acqua, a fuoco lento e coperti. Salare.

Intanto cuocere le linguine secondo i tempi di cottura indicati sulla confezione.

Sminuzzare l’aglio a pezzetti piccolissimi con un coltello. Versarlo in un tegame ampio, con l’olio, e far dorare. Aggiungere gli spinaci e far insaporire. Quando la pasta è cotta, versarla nel tegame, lasciar insaporire qualche minuto e servire.

 

Linguine al pesto di rucola

pesto_di_rucola

Ingredienti

  • Linguine
  • 1 mazzetto di rucola fresca
  • 4 pomodori secchi
  • una manciata di pinoli o noci
  • olio extravergine di oliva
  • grana padano
  • sale

Cuocere la pasta secondo i tempi riportati sulla confezione. Intanto preparare il pesto. Lavare e asciugare la rucola e inserirla nel boccale del bimby o nel tritatutto. Unire i pomodori secchi. In una padellina, tostare i pinoli senza aggiungere olio, e trasferirli nel boccale. Aggiungere il grana e l’olio, salare. Tritare fino a quando il pesto risulta omogeneo. Scolare la pasta non eliminando tutta l’acqua di cottura. Condire con il pesto.

Il pesto si può congelare. Appena fatto, va separato in monoporzioni e congelato. Può risultare utile rivestire di pellicola i contenitori del ghiaccio, riempire con il pesto e lasciarli almeno una notte a prendere forma, dopodichè i cubetti possono essere trasferiti in un sacchetto per il congelatore.