Carciofi ripieni

I carciofi freschi sono di stagione, ma io non li compro praticamente mai. Eppure mi piacciono molto. E’ solo che trovo abbastanza tedioso prepararli e ripiego sui cuori di carciofo surgelati. I carciofi ripieni sono un piatto da pranzo della domenica, quando vogliamo concederci un piacere in più. Però chiaramente per fare i carciofi ripieni ci vogliono proprio i carciofi freschi, allora ho approfittato della recente visita di mia mamma per farmeli fare ;-D e questa è la sua ricetta. E, come spesso accade per le sue ricette, le dosi sono “quanto basta”…

Ingredienti per 4 persone

  • 4 carciofi
  • Pane raffermo
  • Uova
  • Latte
  • Parmigiano grattugiato o in alternativa pecorino
  • Cubetti di scamorza o in alternativa caciocavallo o provolone
  • Prezzemolo
  • Pangrattato
  • Sale, pepe (opzionale)

Per il sugo

  • Salsa di pomodoro
  • 1/2 scalogno o cipolla
  • Estratto di pomodoro (opzionale)
  • Olio extravergine di oliva

Avviare il sugo di pomodoro: in una pentola alta (dovrà contenere i carciofi completamente sommersi nel sugo), far dorare lo scalogno nell’olio, e aggiungere la salsa di pomodoro, l’estratto e abbondante acqua. Salare.

Pulire i carciofi eliminando le foglie più dure e tagliando le punte delle foglie rimanenti. Tagliare il gambo a pezzetti (il gambo è forse la parte del carciofo che preferisco). Lasciare i carciofi in acqua, se preferite aggiungete il succo di mezzo limone per evitare l’ossidazione, ma è opzionale, visto che con la cottura le parti ossidate spariranno comunque.

Spezzettare il pane raffermo e inzupparlo nel latte (o in alternativa in acqua). Strizzarlo ed eliminare il liquido in eccesso. Aggiungere le uova, il sale, il parmigiano, la scamorza a cubetti, il prezzemolo, e il pangrattato quanto basta per dare la consistenza come per fare le polpette.

In una padella larga, cominciare a scaldare una piccola quantità di olio.

Riempire i carciofi, inserendo il composto nella parte centrale e anche tra le foglie. Mano a mano che procedete, trasferite i carciofi ripieni nella padella appoggiandoli dalla parte del ripieno. Lo scopo è di formare una crosticina sul ripieno per evitare che il ripieno si spappoli nella successiva cottura nel sugo.

Infine trasferire i carciofi nel sugo di pomodoro e lasciar cuocere i carciofi completamente sommersi. Lasciar restringere il sugo senza aggiungere altra acqua.

Se vi avanza del ripieno, potete fare delle polpette! Il sugo può essere usato per condire la pasta (se necessario fatelo restringere ancora dopo aver tirato i carciofi), mia mamma propone spesso i cavatelli con questo sugo.

polpette_di_pane

La crostata di mamma

IMG_1088.JPG

Ingredienti per 2 crostate – le ricette di mamma sono massive 😉

  • 500 g di farina 00
  • 180 g di zucchero semolato
  • 180 g di burro
  • 3 uova
  • la buccia di 1 limone
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • 2 barattoli di marmellata

Mettere lo zucchero e la scorza di limone nel bimby e polverizzare 15 sec. vel. 10. Aggiungere il burro a pezzi, la farina, il lievito, le uova, il sale e impastare 1 minuto vel. 5. Riporre l’impasto in frigo per 1 ora nella pellicola.

Prelevare meta` impasto e lasciare il resto in frigo. Di questo, separare 1 terzo dell’impasto, formare un panetto rettangolare e sistemarlo nel congelatore, nella pellicola.

Stendere l’impasto sulla carta forno aiutandosi con un mattarello o con le mani, adagiare nella teglia e creare un bordo alto intorno che servira` a contenere la marmellata. Riempire con la marmellata di 1 barattolo.

Recuperare il panetto dal congelatore, sistemarlo tra due fogli di carta forno e stendere con un mattarello. Ricavare delle strisce con la rotella. Usare le strisce per formare le losanghe.

Ripetere con la seconda crostata.

Infornare a 180 gradi fino a quando non appare dorata.