Minestrone passato

minestrone.JPG

Da quando sono stata svezzata, il minestrone passato è sempre stato il mio piatto preferito. Per quanto la mia dieta sia varia, il lunedi a pranzo sulla mia tavola c’è il minestrone, da sempre. Anche perché normalmente lo preparo la domenica e il lunedi lo riscaldo in pochi minuti durante la pausa pranzo.

Ma questo non significa non variare la dieta, perché in effetti la “ricetta” del minestrone varia con la stagionalità della verdura. In effetti, il minestrone è una grande ricetta svuota-frigo.

Ci sono alcune verdure che nella mia ricetta sono “obbligatorie” e altre “opzionali” ovvero quelle che sono disponibili di stagione. A volte quando ho tanta verdura taglio tutto a pezzetti, mescolo e poi divido in grandi buste di plastica e congelo.

Ingredienti

  • 1 patata
  • 1 cipolla
  • sedano
  • prezzemolo
  • 2 carote
  • 1 zucchina
  • 2 cucchiai di salsa di pomodoro
  • 1 manciata di piselli
  • 1 manciata di fagioli freschi (opzionale)
  • 1 pezzo di zucca (opzionale)
  • cavolfiore (opzionale)
  • broccoli (opzionale)
  • verza (opzionale)
  • bieta (opzionale)
  • spinaci (opzionale)
  • cavolo nero, rosso, ecc (opzionale)
  • acqua
  • sale

Procedimento

Tagliare tutte le verdure a pezzetti. Mettere le verdure, il sale e la salsa di pomodoro nella pentola a pressione e ricoprire d’acqua. Il livello dell’acqua deve arrivare almeno a metà della verdura, se non sommergerla completamente. A me piace denso, per questo non sommergo del tutto la verdura. Chiudere la pentola a pressione e calcolare 15 minuti da quando comincia il fischio. Passato il tempo, spegnere e prima di aprire aspettare che la pentola abbia finito di fischiare e di “soffiare”. Aprire e frullare tutto con un frullatore ad immersione.

Nel frattempo, a parte, cuocere 50 g a persona di riso (integrale, bianco, nero o rosso) o orzo o farro o grano o cereali misti, secondo i tempi di cottura. Scolare e unire al minestrone passato.

Servire con una lacrima d’olio extravergine di oliva a crudo.

Muffin alle carote

Ingredienti

  • 300 g di carote
  • 50 g di olio
  • 2 uova
  • 100 g di latte (o latte di soia)
  • 250 g di farina 00
  • 50 g di fecola di patate
  • 50 g di mandorle
  • 150 g di zucchero
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale

Accendere il forno a 180°.

Mondare e lavare le carote e tagliarle a pezzettoni. Mettere da parte.

Nel boccale del Bimby mettere 50 g di zucchero e le mandorle e tritare 15 sec. vel. 10. Mettere da parte.

Mettere le carote nel boccale e tritare 10 sec. vel. 7. Mettere da parte.

Pulire il boccale. Con la farfalla, montare 100 g di zucchero con le 2 uova, 10 min vel. 3. Rimuovere la farfalla. Aggiungere le mandorle zuccherate, le carote, la farina, la fecola, il lievito, il sale, l’olio e il latte e mescolare 4 min. vel. 4 con la spatola inserita.

Trasferire nei pirottini e infornare. In alternativa, con lo stesso impasto si può ottenere la torta Camilla. La torta cuoce in circa 45 – 50 minuti, i muffin circa 20, ma consiglio di verificare sempre la cottura con lo stuzzicadenti.

 

Ciambellone rustico alle carote

ciambella_rustica

Ingredienti

  • 230 g di carote mondate e lavate
  • 2 uova
  • 50 g di olio di semi di girasole
  • 120 g di latte di soia
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 300 g di farina di farro
  • 50 g di farina di cocco
  • 150 g di zucchero di canna
  • qualche goccia di limone
  • 1 pizzico di sale

Grattugiare le carote o sminuzzarle nel Bimby pochi secondi a vel. 7. Montare lo zucchero con le uova con lo sbattitore o nel boccale pulito del bimby, con la farfalla 10 min. vel. 4. Aggiungere il resto degli ingredienti e incorporare con le fruste o nel bimby 30 sec. vel. 5.

In forno preriscaldato cuocere 45 min. a 180°, fare la prova stuzzicadenti.

Tortino dell’orto

IMG_0670

Ingredienti

  • 5 patate piccole o 3 grandi;
  • 3 carote medie;
  • 2 zucchine;
  • 1 scalogno;
  • pangrattato;
  • 100 g di Caciocavallo Podolico dell’Appennino Lucano;
  • 2 cucchiai di Grana Padano;
  • 1 uovo;
  • pangrattato q.b.;
  • olio EVO;
  • noce moscata;
  • sale,
  • pepe (opzionale).

Lavare le patate e metterle a cuocere in acqua salata nella pentola a pressione, 10 minuti dal fischio. Scolarle, pelarle e schiacciarle con lo schiacciapatate. Intanto lavare e mondare gli ortaggi. Pelare le carote e lo scalogno. Tritare gli ortaggi e lasciarli insaporire in un tegame con un cucchiaio d’olio per 15 minuti, alla fine unirli alle patate schiacciate. Aggiungere l’uovo, il sale e la noce moscata. Tagliare il caciocavallo a cubetti ed unirlo al composto.

Oliare una teglia da plumcacke (stretta e lunga) anche sui bordi, e ricoprire con abbondante pangrattato, assicurandosi che aderisca ai bordi. Versarvi il composto e spianarlo aiutandosi con un cucchiaio). Ricoprire di abbondante pangrattato e il Grana.

Cuocere a 200 gradi in forno preriscaldato per 40 minuti.

Edit: Nella foto sotto, una variante con i broccoli al posto di carote e zucchine.