Sbriciolata allo yogurt e uva spina

sbriciolata1

Questo dolce mi ha ricordato un po’ il sapore del croccante all’amarena. Mi sono basata sulla ricetta che ho trovato qui, modificandola secondo il mio gusto, e avevo l’uva spina del mio orto da consumare (assieme a qualche ribes rosso della pianta adiacente).

Ingredienti

Per la frolla:

  • 300 g farina di avena
  • 130 g zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 1/2 bustina di lievito
  • 80 g di burro di soia (una vera scoperta!)
  • 1 pizzico di sale

Per la crema allo yogurt:

  • 80 g Philadelphia
  • 250 g yogurt greco 0%
  • 1 cucchiaio di stevia

Per la marmellata fatta al momento:

  • 150 g di uva spina (o uva spina e ribes rossi)
  • 5 cucchiai di stevia
  • 1,5 g agar
  • Succo di 1 limone

Mettere gli ingredienti per la frolla nel bimby e impastare 2 min funzione spiga. Se necessario, raccogliere la farina dai bordi con una spatola e impastare ancora. Dovrà risultare un impasto “sbriciolato”. Trasferirlo in una terrina e lasciar riposare in frigo, coperto, per 30 minuti.

Pulire il boccale del bimby e inserire l’uva spina. Frullare 20 secondi v.5. Aggiungere la stevia, il succo di limone e la polvere di agar e cuocere 30 min / 100° / v.2.

Nel frattempo, preparare la crema allo yogurt. In una terrina, mescolare con una spatola lo yogurt con la Philadelphia e la stevia. Lasciar riposare in frigo.

Consiglio di usare uno stampo a cerniera. Il mio è da 17 cm, ma probabilmente per questa quantità di ingredienti va bene fino a 20. Non è stato necessario foderarlo né imburrarlo, poiché la frolla già contiene il burro di soia. Riempire lo stampo con 2/3 della frolla, creando i bordi. Aggiungere la crema di yogurt, la marmellata e infine l’ultimo strato di frolla. Cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti.

sbriciolata

 

Annunci

Salmorejo

salmorejo

Il salmorejo è una zuppa fredda a base di pomodoro, tipica di Cordoba. Viene servita normalmente con uovo sodo. E’ più densa e corposa del gazpacho, per la presenza di pane.

Ingredienti per 2 persone

  • 3 pomodori cuore di bue
  • 2 panini bianchi
  • 1 cucchiaino di aceto
  • 1/2 spicchio d’aglio privato del cuore
  • sale, pepe
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 uova

Rassodare le uova cuocendole in acqua per 15 minuti da quando cominciano a bollire.

Lavare i pomodori, tagliarli a pezzettoni, eliminando la parte verde e metterli nel boccale del bimby. Aggiungere il pane tagliato a pezzetti. Se il pane è fresco, non è necessario aggiungere acqua, se è duro invece occorre lasciar assobire al pane un po’ di acqua fredda per farlo ammorbidire. Aggiungere l’aglio a fettine sottili, l’aceto,  il sale e pepe e frullare 1 min. vel. 6.

Impiattare e aggiungere un cucchiaio di olio.

Servire con l’uovo sodo.

Pane di segale con preimpasto di lievito madre

Per questo pane ho seguito una ricetta in tedesco, e ringrazio Anne per la traduzione, visto che il traduttore automatico mi lasciava non poche perplessità. La caratteristica interessante di questo pane è che si esegue il preimpasto e si utilizza il lievito madre, per cui si ottiene quella consistenza morbida e quei buchini tipici come si vede in foto.

Il gusto è buonissimo, la pasta è decisamente morbida. Ci sono in commercio dei cestini che servono proprio per dare la forma (mi è stato utile un video su youtube che spiega come impastare e mostra l’uso del cestino), oppure si può usare uno stampo.

Ho impastato usando il bimby, anche se l’impasto è talmente morbido che si può impastare a mano senza nessuna fatica, magari con l’aiuto dell’apposita spatola.

Ingredienti per il preimpasto (richiede 12 – 14 ore di lievitazione)

  • 250 g ​​di farina integrale di segale
  • 250 g ​​di acqua
  • 25 g lievito madre in polvere
  • 2 cucchiaini di zucchero o 1 di malto

Ingredienti per l’impasto

  • 1 dose di preimpasto
  • 250 g di farina di segale
  • 200 g di farina di forza + q.b
  • 325 g di acqua
  • 2 – 2 1/2 cucchiaini di sale
  • 10g di lievito madre in polvere
  • 1 cucchiaino di zucchero o malto

Procedimento per il preimpasto

Nel boccale del bimby mettere l’acqua, lo zucchero e il lievito in polvere, 1 min / 37° / vel. 1. Aggiungere la farina e impastare 4 min. funzione spiga. Lasciar riposare nel boccale o in una bacinella coperta per 12 – 14 ore. Se rimane più a lungo, il pane avrà un sapore più piccante / amarognolo.

Procedimento per l’impasto

Nel boccale del bimby, dove è già il preimpasto, aggiungere le farine, l’acqua a temperatura ambiente, 2 cucchiaini di sale, il lievito e lo zucchero, e impastare per 10 min. funzione spiga. Lasciar riposare nel boccale per 30 minuti.

Foderare uno stampo di carta forno o, se si usa il cestino, infarinarlo.

Infarinare abbondantemente il piano di lavoro. Impastare delicatamente, schiacciando e piegando, rigirando le pieghe nella parte inferiore. Infine dare una forma rotonda al pane. Trasferire nell’apposito cestino da lievitazione ben infarinato (vedi video esplicativo) oppure direttamente nello stampo. Lasciar riposare altri 50 min.

Preriscaldare il forno a 220°. Infornare quando il forno è già caldo. Se utilizzate il cestino, capovolgetelo velocemente sulla teglia e infornate immediatamente, per evitare che si spanci. Cuocere per 50 min. Infine togliere il pane dallo stampo e trasferirlo su una gratella e lasciar raffreddare.

Torta Caprese

caprese.JPG

Era da tanto che volevo fare la torta caprese, ma non trovavo una ricetta soddisfacente. Alla fine ho preso come base questa, che è molto carina e spiega la consistenza fondente che deve avere, lo stampo da usare e dà spunti per la decorazione. Credo che nella ricetta originale ci debbano essere anche le nocciole di Giffoni, e le ho aggiunte. Inoltre, ho aggiunto il cremor tartaro.

Ho usato il Bimby per  alcuni passaggi ma non per tutti, visto che mi trovo meglio a montare a neve con lo sbattitore elettrico, e comunque trovo noioso dover lavare il bimby tra un passaggio e l’altro. Preferisco sporcare mille cose e poi infilare tutto in lavastoviglie 😉

Questa torta è adatta anche per i celiaci perché non contiene glutine.

Ingredienti

  • 185 g di mandorle o farina di mandorle
  • 55 g di nocciole di Giffoni
  • 125 g di cioccolato fondente
  • 125 g di burro
  • 3 uova
  • 125 g di zucchero
  • buccia di 1 arancia
  • 2 cucchiai di rum
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo ed eventualmente cacao amaro per la decorazione

Foderare lo stampo con carta forno. Grattugiare la scorza d’arancia. Accendere il forno a 180°.

Mettere le mandorle nel boccale del Bimby e ridurle in polvere per qualche secondo a velocità 10. Mettere da parte in una scodella.

Mettere le nocciole nel boccale, tritare a vel.6 per qualche secondo, evitando di polverizzare. Infatti, mentre nel caso delle mandorle volevamo ottenere una farina, nel caso delle nocciole vogliamo ottenere una granella. Unire le nocciole alle mandorle.

Inserire nel boccale del Bimby il cioccolato tagliato a pezzettoni e polverizzare per qualche secondo a velocità 10. Inserire il burro a fiocchetti e sciogliere a bagnomaria per 2 min. / 37° / vel 1. Se non si è ancora sciolto, raccogliere sul fondo con la spatola e continuare per qualche secondo.

Separare i tuorli dagli albumi. Mettere gli albumi in un’ampia terrina preferibilmente di metallo, con il cremor tartaro, e montare a neve.

Montare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere il sale, la buccia d’arancia e il rum. Trasferire nel boccale del Bimby dove c’è il cioccolato fuso. Unire la farina di mandorle con la granella di nocciole e mescolare. Trasferire nella terrina degli albumi, e incorporare mescolando con una spatola da sotto a sopra.

Infornare e cuocere a 180° per 30 minuti.

Pastiera

pastiera

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 500 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci  (oppure si può usare la farina autolievitante in cui il lievito è già incluso)
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di burro a ciuffetti
  • 3 uova
  • la buccia grattugiata di 1 limone o di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 1 barattolo di grano cotto per pastiera (550 g)
  • 400 g di latte
  • 1 cucchiaio di burro
  • 750 g di ricotta, possibilmente di pecora
  • 700 g di zucchero
  • 7 uova intere
  • 3 tuorli
  • 1 bustina di vanillina
  • 20 g di aroma di fiori d’arancio
  • 200 g di canditi a cubetti *

* Cercate di acquistare i canditi interi e tagliateli a cubetti voi stessi.

Per la decorazione:

  • zucchero a velo

Procedimento

Mettere gli ingredienti per la pastafrolla nel Bimby e impastare 6 min / spiga. Trasferire in un contenitore preferibilmente di metallo, coprire con la pellicola e lasciar riposare in frigo per almeno 1 ora.

Lavare e asciugare il Bimby.

Inserire nel boccale il grano, il latte, il burro e gli aromi, 20 min / 100° / vel 1. Lasciar raffreddare.

Stendere la pastafrolla su due pezzi di carta forno, aiutandosi con un mattarello e della farina, tenendo da parte la pasta frolla per la decorazione.  Trasferire la pasta e la carta forno in due teglie. Bucherellare il fondo con una forchetta.

Accendere il forno a 200°.

In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero. Aggiungere la ricotta e i canditi e mescolare. Incorporare il grano, sempre mescolando con una spatola.

Versare la crema nei fondi di pastafrolla. Per creare le strisce, mettere la pasta frolla tra due fogli di carta forno e stendela col mattarello. Tagliare le strisce con la rotella seghettata e decorare.

Infornare. Quando la superficie appare dorata, spegnere il forno e lasciar riposare il dolce in forno per circa 1 ora.

Quando si fredda, decorare con zucchero a velo.

Buona Pasqua!

 

Torta alle nocciole e miele

IMG_1142.JPG

Ho trovato questa ricetta sul blog di Giallozafferano. Io l’ho fatta con le nocciole e ho usato il Bimby.

Per tostare e spellare le nocciole, le ho messe in forno già caldo a 200 gradi per circa 10 minuti, sulla leccarda ricoperta con il silicone antiaderente, ma va bene anche la carta forno. Una volta raffreddate, si spellano facilmente strofinandole tra loro.

Ingredienti

  • 250 g di farina 00 (devo ricordarmi la prossima volta di provare con la semintegrale)
  • 250 g di ricotta
  • 150 g di miele (io ho usato quello di tarassaco, buonissimo)
  • 50 g di latte
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 100 g di nocciole tostate
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • zucchero a velo per decorare (opzionale)

Rivestire lo stampo con carta da forno. Accendere il forno a 180 gradi.

Versare le nocciole nel bimby e tritare 20 secondi a velocità 4. Rimuoverle dal boccale.

Nel boccale versare le uova e il sale e mescolare 1 minuto a v. 5. Aggiungere quindi gli altri ingredienti,  le nocciole per ultimo, e mescolare fino a quando il composto diventa liscio e senza grumi. Versare nello stampo con l’aiuto di una spatola. Cuocere a 180° per 35 minuti circa, poi fare la prova stuzzicadenti.

Edit: La seconda volta ho rifatto questa torta con farina tipo 2 e ho aggiunto qualche fico secco alle nocciole. Niente male!

 

 

La crostata di mamma

IMG_1088.JPG

Ingredienti per 2 crostate – le ricette di mamma sono massive 😉

  • 500 g di farina 00
  • 180 g di zucchero semolato
  • 180 g di burro
  • 3 uova
  • la buccia di 1 limone
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • 2 barattoli di marmellata

Mettere lo zucchero e la scorza di limone nel bimby e polverizzare 15 sec. vel. 10. Aggiungere il burro a pezzi, la farina, il lievito, le uova, il sale e impastare 1 minuto vel. 5. Riporre l’impasto in frigo per 1 ora nella pellicola.

Prelevare meta` impasto e lasciare il resto in frigo. Di questo, separare 1 terzo dell’impasto, formare un panetto rettangolare e sistemarlo nel congelatore, nella pellicola.

Stendere l’impasto sulla carta forno aiutandosi con un mattarello o con le mani, adagiare nella teglia e creare un bordo alto intorno che servira` a contenere la marmellata. Riempire con la marmellata di 1 barattolo.

Recuperare il panetto dal congelatore, sistemarlo tra due fogli di carta forno e stendere con un mattarello. Ricavare delle strisce con la rotella. Usare le strisce per formare le losanghe.

Ripetere con la seconda crostata.

Infornare a 180 gradi fino a quando non appare dorata.