Rotolini di pasta fillo con ricotta e spinaci

rotolini_ricotta_spinaci1

Ingredienti

  • 1 confezione di pasta fillo
  • 500 g di ricotta
  • 3 – 4 cubetti di spinaci surgelati
  • 100 g di scamorza affumicata
  • 2 uova
  • noce moscata
  • menta
  • sale
  • pepe
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine di oliva

Scongelare gli spinaci in un tegamino con un cucchiaio di acqua a fuoco basso. Salare.

Tagliare uno spicchio d’aglio a pezzettini. In un padellino far dorare l’aglio in due cucchiaio d’olio. Aggiungere gli spinaci e lasciar insaporire per qualche minuto. Lasciar raffreddare.

In una terrina schiacciare la ricotta con una forchetta, aggiungere gli spinaci, le uova, sale e pepe, la menta tagliata a pezzettini e la noce moscata e mescolare. Aggiungere la scamorza tagliata a dadini piccoli.

Preriscaldare il forno a 200°. Ungere una teglia con un pennello da cucina, usando una miscela di acqua e olio.

Lasciare la pasta fillo fuori dal frigo per 10 minuti. Sovrapporre 4 fogli di pasta fillo, spennellando una miscela di acqua e poco olio tra un foglio e l’altro. Tagliare il rettangolo di pasta in 3 strisce nel verso lungo.

Cospargere le strisce con la crema di ricotta e spinaci, arrotolare e sistemare nella teglia. Infornare e cuocere per circa 15 minuti. Lasciar riposare 15 minuti fuori dal forno prima di servire.

A piacere si può accompagnare con qualche cucchiaio di sugo alla marinara.

rotolini_ricotta_spinaci

Annunci

Ravioli Sanfelesi alla ricotta e menta

 

ravioli.JPG

La particolarità dei ravioli di San Fele è che sono aromatizzati alla menta. Questo per me è un piatto della memoria. Mi ricorda mia nonna, mia mamma, tutte le volte che da piccola mi lasciavano “aiutare” in cucina. E’ un piatto che si è tramandato fino a me attraverso generazioni di donne ed è un po’ come averle in cucina con me quando lo preparo.

Ingredienti per 2 persone

Per la pasta

  • 50 g di farina 0
  • 50 g + q.b. di farina di semola
  • 1 uovo
  • 1 punta di sale
  • 1 lacrima d’olio

Per il ripieno

  • 150 g di ricotta
  • 1 uovo
  • noce moscata
  • menta fresca
  • sale
  • pepe

Per il sugo

Potete condire con il vostro sugo di pomodoro preferito, io in questo caso l’ho preparato alla marinara, con:

  • 1 spicchio d’aglio
  • olio extravergine
  • 1 tazza di salsa di pomodoro

Procedimento

Per prima cosa preparare il sugo: rosolare l’aglio nell’olio, quindi aggiungere la salsa di pomodoro, acqua e lasciar restringere. Alla fine regolare di sale .

Scaldare abbondante acqua per la pasta.

Preparare l’impasto:

A mano: in una ciotola mescolare le farine e il sale. Praticare un buco al centro, quindi aggiungere l’uovo e l’olio. Cominciare ad impastare incorporando il liquido, e continuare ad impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Un consiglio: rompete l’uovo in un piatto, sbattetelo e poi unitelo. Poi usate la “sporcatura” d’uovo nel piatto per sigillare i ravioli con un pennello da cucina.

Nel bimby: unire gli ingredienti nel boccale e impastare 2 minuti modalità spiga. Continuare a lavorare a mano fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Lasciar riposare l’impasto per 15 minuti sotto un piatto capovolto sul piano di lavoro.

Preparare il ripieno: in una ciotola, schiacciare la ricotta con una forchetta. Unire l’uovo sbattuto, il sale, il pepe, la noce moscata e la menta a pezzettini.

Io la menta la spezzetto non come fanno gli chef, sul tagliere, ma come faceva mia nonna e come fa mia madre: la tengo in mano mentre la taglio a pezzettini finissimi. Mi sembra che in questo modo rilasci più oli essenziali, perchè viene anche schiacciata tra le dita.

Si può aggiungere un cucchiaio di grana padano nell’impasto.

Impastare fino ad ottenere un composto omogeneo.

Riprendere la pasta e tirare le sfoglie con la macchina della pasta o a mano, conservando la pasta sotto al piatto finché non la utilizzate, altrimenti si secca.

Con la macchina della pasta, partite sempre dallo spessore 1, avanzando man mano e cercando di dare una forma regolare. Io mi fermo ad uno spessore di 5, ma passo più volte la sfoglia a 5 e si affina sempre di più. Lo spessore dipende un po’ dai gusti, chiaramente l’importante è mantenere lo stesso spessore per tutte le sfoglie, altrimenti la pasta avrà tempi di cottura diversi.

Infarinare il piano di lavoro con la semola. Stendere la sfoglia sul piano di lavoro. Con un cucchiaio e un cucchiaino, sistemare il ripieno sulla sfoglia, a distanze regolari. I ravioli sanfelesi sono belli grandi, per cui io metto una noce di ripieno e distanzio bene per creare lo spazio tra un raviolo e l’altro per sigillare.

Alla fine, spennellare con l’uovo tra una noce e l’altra e lungo il bordo, ripiegare la sfoglia a contenere il ripieno, ed eliminare l’aria. schiacciare bene e ritagliare con la rotella seghettata. assicurarsi che ogni raviolo sia ben sigillato, quindi trasferirli a uno a uno su un canovaccio infarinato di semola.

Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata. Il tempo di cottura dipende dallo spessore della pasta. Scolarli con una schiumarola ed adagiarli in una zuppiera o direttamente nei piatti. Condire con il sugo di pomodoro.

 

Ciambella alla ricotta e gocce di cioccolato

Ingredienti

  • 200 g di farina
  • 170 g di zucchero
  • 170 g di ricotta
  • 2 uova
  • 30 g di yogurt greco bianco
  • 1/2 bustina di lievito
  • 2 cucchiai di rum
  • gocce di cioccolato q.b.
  • 1 punta di vaniglia in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • olio e pangrattato per ungere la teglia

Preriscaldare il forno a 180°. Ungere uno stampo con l’olio e ricoprire di pangrattato.

Battere le uova con lo zucchero con lo sbattitore elettrico finché montano. Aggiungere la farina, il lievito, la ricotta, lo yogurt, il rum, la vaniglia e il sale e continuare a sbattere con le fruste fino ad ottenere un composto omogeneo.

Alla fine aggiungere le gocce di cioccolato e mescolare con una spatola. Versare il composto nello stampo e infornare. Quando è dorato, fare la prova stuzzicadenti.

Pasta e ricotta

Ecco un piatto adatto, come mi fa notare mio fratello, agli studenti universitari, economica e di semplice realizzazione. Non avevo intenzione di pubblicare questa ricetta perche` mi sembrava troppo semplice e banale. Ma lui mi ha fatto notare che magari alcuni studenti universitari l’avrebbero gradita.. allora eccola!

Ingredienti per 2 persone

  • 200 g di ricotta;
  • 180 g di pasta;
  • 2 mestoli di salsa di pomodoro;
  • 1 fettina di cipolla;
  • menta;
  • noce moscata;
  • sale;
  • pepe (opzionale);
  • peperoncino (opzionale);
  • olio EVO.

Preparare il sugo di pomodoro: tritare la cipolla, metterla in una padella con un giro d’olio, lasciarla dorare a fuoco basso, aggiungere la salsa e qualche cucchiaio di acqua, e lasciar cuocere per mezz’ora a fuoco basso, coperto, girando di tanto in tanto e aggiungendo qualche cucchiaio di acqua all’occorrenza.

Intanto preparare la pasta, secondo i tempi di cottura indicati sulla confezione.

Nel frattempo, in un piatto mettere la ricotta, schiacciarla con la forchetta e aggiungere sale, noce moscata e menta (il pepe e il peperoncino si possono aggiungere in questa fase o, meglio, sul piatto, secondo i gusti dei commensali). Lavorarla con la forchetta. Quando il sugo e` cotto, aggiungerlo alla ricotta e mescolare con la forchetta. Condire la pasta con questa salsa.

 

Variante

La stessa salsa puo` essere usata per farcire i conchiglioni, che vanno precotti, farciti e rosolati in forno, aggiungendo sugo di pomodoro (sotto per non farli attaccare, e sopra).