Friselle

friselle.JPG

Ingredienti

  • 500 g di farina
  • 350 g di zucchero
  • 1/2 bicchiere di olio
  • 7 uova
  • 1/2 biucchiere di rum o altro liquore
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 200 g di noccioline sgusciate
  • scorza di 1 limone, grattugiata
  • gocce di cioccolato (opzionale)
  • uvetta (opzionale)
  • 1 pizzico di sale

Accendere il forno a 180°. Foderare con carta forno una grossa teglia rettangolare.

Montare le uova con lo zucchero. aggiungere il sale, il rum, l’olio, la farina, il lievito, la scorza di limone continuando a sbattere. Aggiungere infine la granella, le gocce di cioccolato e l’uvetta e mescolare.

Versare nella teglia e infornare. Cuocere fino a doratura, effettuare la prova stuzzicandenti.

Sfornare e lasciar raffreddare. Tagliare a pezzi e disporre i pezzi sulla leccarda foderata di carta forno, reinfornare per 7 minuti (ci vorranno diverse infornate).

friselle1.JPG

Lasciar raffreddare i biscotti e conservarli in un contenitore ermetico.

friselle2.JPG

 

Torta Caprese

caprese.JPG

Era da tanto che volevo fare la torta caprese, ma non trovavo una ricetta soddisfacente. Alla fine ho preso come base questa, che è molto carina e spiega la consistenza fondente che deve avere, lo stampo da usare e dà spunti per la decorazione. Credo che nella ricetta originale ci debbano essere anche le nocciole di Giffoni, e le ho aggiunte. Inoltre, ho aggiunto il cremor tartaro.

Ho usato il Bimby per  alcuni passaggi ma non per tutti, visto che mi trovo meglio a montare a neve con lo sbattitore elettrico, e comunque trovo noioso dover lavare il bimby tra un passaggio e l’altro. Preferisco sporcare mille cose e poi infilare tutto in lavastoviglie 😉

Questa torta è adatta anche per i celiaci perché non contiene glutine.

Ingredienti

  • 185 g di mandorle o farina di mandorle
  • 55 g di nocciole di Giffoni
  • 125 g di cioccolato fondente
  • 125 g di burro
  • 3 uova
  • 125 g di zucchero
  • buccia di 1 arancia
  • 2 cucchiai di rum
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo ed eventualmente cacao amaro per la decorazione

Foderare lo stampo con carta forno. Grattugiare la scorza d’arancia. Accendere il forno a 180°.

Mettere le mandorle nel boccale del Bimby e ridurle in polvere per qualche secondo a velocità 10. Mettere da parte in una scodella.

Mettere le nocciole nel boccale, tritare a vel.6 per qualche secondo, evitando di polverizzare. Infatti, mentre nel caso delle mandorle volevamo ottenere una farina, nel caso delle nocciole vogliamo ottenere una granella. Unire le nocciole alle mandorle.

Inserire nel boccale del Bimby il cioccolato tagliato a pezzettoni e polverizzare per qualche secondo a velocità 10. Inserire il burro a fiocchetti e sciogliere a bagnomaria per 2 min. / 37° / vel 1. Se non si è ancora sciolto, raccogliere sul fondo con la spatola e continuare per qualche secondo.

Separare i tuorli dagli albumi. Mettere gli albumi in un’ampia terrina preferibilmente di metallo, con il cremor tartaro, e montare a neve.

Montare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere il sale, la buccia d’arancia e il rum. Trasferire nel boccale del Bimby dove c’è il cioccolato fuso. Unire la farina di mandorle con la granella di nocciole e mescolare. Trasferire nella terrina degli albumi, e incorporare mescolando con una spatola da sotto a sopra.

Infornare e cuocere a 180° per 30 minuti.

Krapfen al forno

krapfen

Ho trovato questa ricetta per bimby qui.

Ingredienti

  • 250 g di latte
  • 10 g di miele
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 500 g di farina Manitoba
  • la scorza di 1 limone
  • 60 g di zucchero
  • 2 uova
  • 50 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • marmellata
  • zucchero a velo

Mettere nel boccale 120 g di latte, il miele e il lievito di birra sbriciolato e attivare la lievitazione per 1 min / 37° / vel. 2.

Unire 100 g di farina e impastare 2 min / spiga.

Lasciar riposare 30 min nel boccale.

Unire il latte rimanente (130 g), la scorza del limone, la farina rimanente (400 g), lo zucchero, un uovo e un tuorlo (tenendo da parte l’albume), il burro, un pizzico di sale 2 min / spiga. Lievitare coperto 60 min.

Con il mattarello, stendere l’impasto sul piano di lavoro infarinato, formando un rettangolo dello spessore di 7-8 mm. Ricavare 24 dischi con un coppapasta di 8 cm di diametro. I ritagli di pasta si possono alternativamente reimpastare a formare trecce di brioche. Sistemare la metà dei dischi sulla leccarda ricoperta di carta forno e disporre al centro di ognuno un cucchiaino di marmellata.

Spennellare il bordo con l’albume avanzato, e coprire con l’altra metà dei dischi di pasta premendo con le dita sui bordi per sigillare. Lievitare coperto per 30 min.

Cuocere in forno preriscaldato 15 min a 180°. Prima di servire spolverizzare con lo zucchero a velo.

 

Pastiera

pastiera

Ingredienti

Per la pasta frolla:

  • 500 g di farina 00
  • 1 bustina di lievito per dolci  (oppure si può usare la farina autolievitante in cui il lievito è già incluso)
  • 150 g di zucchero
  • 150 g di burro a ciuffetti
  • 3 uova
  • la buccia grattugiata di 1 limone o di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 1 barattolo di grano cotto per pastiera (550 g)
  • 400 g di latte
  • 1 cucchiaio di burro
  • 750 g di ricotta, possibilmente di pecora
  • 700 g di zucchero
  • 7 uova intere
  • 3 tuorli
  • 1 bustina di vanillina
  • 20 g di aroma di fiori d’arancio
  • 200 g di canditi a cubetti *

* Cercate di acquistare i canditi interi e tagliateli a cubetti voi stessi.

Per la decorazione:

  • zucchero a velo

Procedimento

Mettere gli ingredienti per la pastafrolla nel Bimby e impastare 6 min / spiga. Trasferire in un contenitore preferibilmente di metallo, coprire con la pellicola e lasciar riposare in frigo per almeno 1 ora.

Lavare e asciugare il Bimby.

Inserire nel boccale il grano, il latte, il burro e gli aromi, 20 min / 100° / vel 1. Lasciar raffreddare.

Stendere la pastafrolla su due pezzi di carta forno, aiutandosi con un mattarello e della farina, tenendo da parte la pasta frolla per la decorazione.  Trasferire la pasta e la carta forno in due teglie. Bucherellare il fondo con una forchetta.

Accendere il forno a 200°.

In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero. Aggiungere la ricotta e i canditi e mescolare. Incorporare il grano, sempre mescolando con una spatola.

Versare la crema nei fondi di pastafrolla. Per creare le strisce, mettere la pasta frolla tra due fogli di carta forno e stendela col mattarello. Tagliare le strisce con la rotella seghettata e decorare.

Infornare. Quando la superficie appare dorata, spegnere il forno e lasciar riposare il dolce in forno per circa 1 ora.

Quando si fredda, decorare con zucchero a velo.

Buona Pasqua!

 

Carciofi ripieni

I carciofi freschi sono di stagione, ma io non li compro praticamente mai. Eppure mi piacciono molto. E’ solo che trovo abbastanza tedioso prepararli e ripiego sui cuori di carciofo surgelati. I carciofi ripieni sono un piatto da pranzo della domenica, quando vogliamo concederci un piacere in più. Però chiaramente per fare i carciofi ripieni ci vogliono proprio i carciofi freschi, allora ho approfittato della recente visita di mia mamma per farmeli fare ;-D e questa è la sua ricetta. E, come spesso accade per le sue ricette, le dosi sono “quanto basta”…

Ingredienti per 4 persone

  • 4 carciofi
  • Pane raffermo
  • Uova
  • Latte
  • Parmigiano grattugiato o in alternativa pecorino
  • Cubetti di scamorza o in alternativa caciocavallo o provolone
  • Prezzemolo
  • Pangrattato
  • Sale, pepe (opzionale)

Per il sugo

  • Salsa di pomodoro
  • 1/2 scalogno o cipolla
  • Estratto di pomodoro (opzionale)
  • Olio extravergine di oliva

Avviare il sugo di pomodoro: in una pentola alta (dovrà contenere i carciofi completamente sommersi nel sugo), far dorare lo scalogno nell’olio, e aggiungere la salsa di pomodoro, l’estratto e abbondante acqua. Salare.

Pulire i carciofi eliminando le foglie più dure e tagliando le punte delle foglie rimanenti. Tagliare il gambo a pezzetti (il gambo è forse la parte del carciofo che preferisco). Lasciare i carciofi in acqua, se preferite aggiungete il succo di mezzo limone per evitare l’ossidazione, ma è opzionale, visto che con la cottura le parti ossidate spariranno comunque.

Spezzettare il pane raffermo e inzupparlo nel latte (o in alternativa in acqua). Strizzarlo ed eliminare il liquido in eccesso. Aggiungere le uova, il sale, il parmigiano, la scamorza a cubetti, il prezzemolo, e il pangrattato quanto basta per dare la consistenza come per fare le polpette.

In una padella larga, cominciare a scaldare una piccola quantità di olio.

Riempire i carciofi, inserendo il composto nella parte centrale e anche tra le foglie. Mano a mano che procedete, trasferite i carciofi ripieni nella padella appoggiandoli dalla parte del ripieno. Lo scopo è di formare una crosticina sul ripieno per evitare che il ripieno si spappoli nella successiva cottura nel sugo.

Infine trasferire i carciofi nel sugo di pomodoro e lasciar cuocere i carciofi completamente sommersi. Lasciar restringere il sugo senza aggiungere altra acqua.

Se vi avanza del ripieno, potete fare delle polpette! Il sugo può essere usato per condire la pasta (se necessario fatelo restringere ancora dopo aver tirato i carciofi), mia mamma propone spesso i cavatelli con questo sugo.

polpette_di_pane

La crostata di mamma

IMG_1088.JPG

Ingredienti per 2 crostate – le ricette di mamma sono massive 😉

  • 500 g di farina 00
  • 180 g di zucchero semolato
  • 180 g di burro
  • 3 uova
  • la buccia di 1 limone
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale
  • 2 barattoli di marmellata

Mettere lo zucchero e la scorza di limone nel bimby e polverizzare 15 sec. vel. 10. Aggiungere il burro a pezzi, la farina, il lievito, le uova, il sale e impastare 1 minuto vel. 5. Riporre l’impasto in frigo per 1 ora nella pellicola.

Prelevare meta` impasto e lasciare il resto in frigo. Di questo, separare 1 terzo dell’impasto, formare un panetto rettangolare e sistemarlo nel congelatore, nella pellicola.

Stendere l’impasto sulla carta forno aiutandosi con un mattarello o con le mani, adagiare nella teglia e creare un bordo alto intorno che servira` a contenere la marmellata. Riempire con la marmellata di 1 barattolo.

Recuperare il panetto dal congelatore, sistemarlo tra due fogli di carta forno e stendere con un mattarello. Ricavare delle strisce con la rotella. Usare le strisce per formare le losanghe.

Ripetere con la seconda crostata.

Infornare a 180 gradi fino a quando non appare dorata.