Crema all’aglio

aglio2

L’aglio fa benissimo ed è anche buono, se non fosse per la pestilenza che si lascia dietro. In questa ricetta la pestilenza è annullata dalla cottura al forno, che esalta il sapore delicato dell’aglio fresco.

Questa crema è ideale da spalmare sul pane bruschettato o per accompagnare le verdure al vapore o crude.

Ingredienti

  • 2 teste d’aglio fresco
  • 1 barattolo di fagioli cannellini
  • timo
  • olio extravergine di oliva
  • sale

aglio3

Preriscaldate il forno a 180°. Tagliate le teste d’aglio per metà senza pelarle e sistematele in una pirofila coperta di carta forno. salate, spruzzate poco olio e aggiungete il timo e infornate nella parte bassa del forno per circa 45 minuti o comunque fino a quando l’aglio risulterà morbido e dorato. Se comincia a brunire troppo in fretta, coprite con la carta stagnola e continuate la cottura.

Scolate i cannellini e versateli nel bimby o in un frullatore. Schiacciate l’aglio con lo schiacciapatate in modo da eliminare la buccia e far passare la polpa, e unite quest’ultima ai cannellini. Unite qualche cucchiaio d’olio e foglie di timo. Frullate fino ad ottenere una crema. Regolate di sale.

Servite con fette di pane bruschettato. Si conserva in un barattolo ermetico in frigo per qualche giorno.

Friselle

friselle.JPG

Ingredienti

  • 500 g di farina
  • 350 g di zucchero
  • 1/2 bicchiere di olio
  • 7 uova
  • 1/2 biucchiere di rum o altro liquore
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 200 g di noccioline sgusciate
  • scorza di 1 limone, grattugiata
  • gocce di cioccolato (opzionale)
  • uvetta (opzionale)
  • 1 pizzico di sale

Accendere il forno a 180°. Foderare con carta forno una grossa teglia rettangolare.

Montare le uova con lo zucchero. aggiungere il sale, il rum, l’olio, la farina, il lievito, la scorza di limone continuando a sbattere. Aggiungere infine la granella, le gocce di cioccolato e l’uvetta e mescolare.

Versare nella teglia e infornare. Cuocere fino a doratura, effettuare la prova stuzzicandenti.

Sfornare e lasciar raffreddare. Tagliare a pezzi e disporre i pezzi sulla leccarda foderata di carta forno, reinfornare per 7 minuti (ci vorranno diverse infornate).

friselle1.JPG

Lasciar raffreddare i biscotti e conservarli in un contenitore ermetico.

friselle2.JPG

 

Dessert facilissimo ai mirtilli

Questo dessert è talmente facile, veloce, gustoso e leggero, che non vorrete farne più a meno. A colazione, fornisce un pieno di proteine e micronutrienti, con 0 grassi, solo 3 ingredienti e tanta soddisfazione 😉

Ingredienti

  • yogurt greco 0 grassi
  • 1 manciata di mirtilli
  • 1 cucchiaino di miele

Torta Caprese

caprese.JPG

Era da tanto che volevo fare la torta caprese, ma non trovavo una ricetta soddisfacente. Alla fine ho preso come base questa, che è molto carina e spiega la consistenza fondente che deve avere, lo stampo da usare e dà spunti per la decorazione. Credo che nella ricetta originale ci debbano essere anche le nocciole di Giffoni, e le ho aggiunte. Inoltre, ho aggiunto il cremor tartaro.

Ho usato il Bimby per  alcuni passaggi ma non per tutti, visto che mi trovo meglio a montare a neve con lo sbattitore elettrico, e comunque trovo noioso dover lavare il bimby tra un passaggio e l’altro. Preferisco sporcare mille cose e poi infilare tutto in lavastoviglie 😉

Questa torta è adatta anche per i celiaci perché non contiene glutine.

Ingredienti

  • 185 g di mandorle o farina di mandorle
  • 55 g di nocciole di Giffoni
  • 125 g di cioccolato fondente
  • 125 g di burro
  • 3 uova
  • 125 g di zucchero
  • buccia di 1 arancia
  • 2 cucchiai di rum
  • 1 cucchiaino di cremor tartaro
  • 1 pizzico di sale
  • zucchero a velo ed eventualmente cacao amaro per la decorazione

Foderare lo stampo con carta forno. Grattugiare la scorza d’arancia. Accendere il forno a 180°.

Mettere le mandorle nel boccale del Bimby e ridurle in polvere per qualche secondo a velocità 10. Mettere da parte in una scodella.

Mettere le nocciole nel boccale, tritare a vel.6 per qualche secondo, evitando di polverizzare. Infatti, mentre nel caso delle mandorle volevamo ottenere una farina, nel caso delle nocciole vogliamo ottenere una granella. Unire le nocciole alle mandorle.

Inserire nel boccale del Bimby il cioccolato tagliato a pezzettoni e polverizzare per qualche secondo a velocità 10. Inserire il burro a fiocchetti e sciogliere a bagnomaria per 2 min. / 37° / vel 1. Se non si è ancora sciolto, raccogliere sul fondo con la spatola e continuare per qualche secondo.

Separare i tuorli dagli albumi. Mettere gli albumi in un’ampia terrina preferibilmente di metallo, con il cremor tartaro, e montare a neve.

Montare i tuorli con lo zucchero. Aggiungere il sale, la buccia d’arancia e il rum. Trasferire nel boccale del Bimby dove c’è il cioccolato fuso. Unire la farina di mandorle con la granella di nocciole e mescolare. Trasferire nella terrina degli albumi, e incorporare mescolando con una spatola da sotto a sopra.

Infornare e cuocere a 180° per 30 minuti.

Krapfen al forno

krapfen

Ho trovato questa ricetta per bimby qui.

Ingredienti

  • 250 g di latte
  • 10 g di miele
  • 15 g di lievito di birra fresco
  • 500 g di farina Manitoba
  • la scorza di 1 limone
  • 60 g di zucchero
  • 2 uova
  • 50 g di burro
  • 1 pizzico di sale
  • marmellata
  • zucchero a velo

Mettere nel boccale 120 g di latte, il miele e il lievito di birra sbriciolato e attivare la lievitazione per 1 min / 37° / vel. 2.

Unire 100 g di farina e impastare 2 min / spiga.

Lasciar riposare 30 min nel boccale.

Unire il latte rimanente (130 g), la scorza del limone, la farina rimanente (400 g), lo zucchero, un uovo e un tuorlo (tenendo da parte l’albume), il burro, un pizzico di sale 2 min / spiga. Lievitare coperto 60 min.

Con il mattarello, stendere l’impasto sul piano di lavoro infarinato, formando un rettangolo dello spessore di 7-8 mm. Ricavare 24 dischi con un coppapasta di 8 cm di diametro. I ritagli di pasta si possono alternativamente reimpastare a formare trecce di brioche. Sistemare la metà dei dischi sulla leccarda ricoperta di carta forno e disporre al centro di ognuno un cucchiaino di marmellata.

Spennellare il bordo con l’albume avanzato, e coprire con l’altra metà dei dischi di pasta premendo con le dita sui bordi per sigillare. Lievitare coperto per 30 min.

Cuocere in forno preriscaldato 15 min a 180°. Prima di servire spolverizzare con lo zucchero a velo.

 

Kale hummus

Lo scorso Ottobre, durante un viaggio presso i Google Tech Corners a Sunnyvale in California, tra i numerosi buffet e leccornie che ci venivano offerti, una merenda era costituita da verdura cruda mista accompagnata da hummus colorati, di cui erano riportati gli ingredienti! Per cui ho ovviamente approfittato dell’occasione per “rubare” le ricette. Il colore rosso è ottenuto con la barbabietola rossa, l’arancione con la zucca, che era di stagione, poichè eravamo proprio sotto Halloween. Ma dei tre, il più buono era il verde, che ho provato, con successo, a riprodurre a casa.

Ecco gli ingredienti:

  • 1 barattolo di ceci, sgocciolati
  • foglie di cavolo riccio (kale)
  • foglie di spinaci
  • parmigiano
  • 1 spicchio d’aglio
  • cipolla
  • harissa o peperoncino
  • olio extravergine di oliva
  • cumino
  • succo di limone

E il risultato… da leccarsi le dita!

kale_hummus

Guacamole

guacamole.JPG

La guacamole è una salsa messicana che può essere servita con le tortillas chips oppure si può usare per codire l’insalata.

Ingredienti

  • 1 o 2 avocado maturi – un consiglio, quando li comprate “palpeggiateli” ;-P
  • 1 picolo pomodoro cuore di bue
  • 1/2 scalogno
  • 1 jalapeño (opzionale, è piccante)
  • sale
  • pepe
  • il succo di 1 lime o di un limone
  • paprika dolce – si può usare un mix di spezie messicane (vedi foto sotto) che contiene sale, paprika, pepe, cipolla, peperoncino piccante, aglio, cumino ecc.

IMG_1766

Tagliate lo scalogno, il jalapeño e il pomodoro a cubetti piccoli.

Tagliate l’avocado a metà, rimuovete il nocciolo e scavatelo con un cucchiaio, trasferite la polpa in un piatto. Schiacciate la polpa con i rebbi di una forchetta o con l’apposito attrezzo. Unite le spezie e infine le verdure a cubetti e mescolate.